“Ricorderemo online i partigiani uccisi alla Benedicta o deportati”