Giovani, donne, anziani, piccole imprese: l’economia finanziaria riparta da loro